Il patrimonio naturale della Dolenjska e della Bela krajina in Slovenia
Qualche cenno LE GITE E LE VACANZE
Offerta attuale


 

Kompas Novo mesto d.o.o.
Novi trg 10
8000 Novo mesto
tel.:++386 7 393 1 530  
e-mail: kompas.nm@siol.net
http://www.kompas-nm.si/

 


More information

LE VACANZE TEMATICHE
STORICHE CITTA’ E CASTELLI SLOVENI

1. giorno: LJUBLJANA
Arrivo a Ljubljana. Dicono che Ljubljana è figlia adottiva, illegittima, delle città di Vienna e Praga. Se è vero, lo scopriremo lungo la passeggiata, ammirando la vecchia città, decorata di tanti capolavori del grande architetto Joze Plecnik: attraversando Tromostovje (Triplice ponte), fino al Mercato, al Duomo, passando Rotovz (Municipio), Šustarski most, (Ponte dei calzolai), fino Kongresni trg (Piazza del Congresso). Dopo il pranzo in una trattoria tradizionale, saliremo al Ljubljanski grad (Castello di Ljubljana), dominante tutta la città, da lì potremo ammirare la veduta panoramica. Pomeriggio libero con la possibilità di visitare numerosi musei di Ljubljana. Sistemazione in albergo con la cena.

2. giorno: BLED, SKOFJA LOKA
Dopo la colazione, il nostro viaggio proseguirà verso il Bled. Visiteremo Blejski grad (Castello di Bled) (museo e cappella), situato sulla rocca del lago omonimo. Il Castello di Bled è il più vecchio in Slovenia (1011). Il panorama è una vista unica sul lago, sui dintorni della regione Gorenjska (Alta Carniola) e delle Alpi Giulie. Dal castello scenderemo fino al lago dove potremo, con la barca tipica di Bled, raggiungere l’isola con la chiesa e suonare sulla campana dei desideri. Dopo il pranzo il nostro percorso ci porterà verso Skofja Loka.(1248) La città nell’anno 1987 è stata proclamata monumento culturale. Dall’anno 1511 l’immagine della città non è cambiata, perciò è famosa e riconosciuta come la città slovena medioevale più conservata e ben curata. Cena e alloggio.

3.giorno SKOCJANSKE JAME (Grotte di San Canziano), KOPER (Capodistria), PIRAN (Pirano).
Dopo la colazione il viaggio proseguirà verso la costa adriatica slovena. La visita comincerà alle Grotte di S.Canziano. Le grotte sono una stupenda creazione della natura nel Carso. Sono tutelate dall’UNESCO e iscritte nel registro del patrimonio mondiale della natura. Scenderemo in profondità nel mondo sotterraneo, dove rimarremo stupiti delle meraviglie e scopriremo le bellezze delle stalattiti e stalagmiti, vaste sale, gallerie, profondi pendii abissali, canyon sotterraneo del furioso fiume Reka. La gita proseguirà verso Capodistria (Koper). Dopo la visita dell’antica città ed il pranzo, visiteremo la cantina, dove dall’anno 1953 si conserva il vino in botte di rovere ed in cisterne di cemento armato, rivestite con piastrelle di vetro. La Cantina è una delle più attrezzate e ha nel suo interno una delle più grandi botti in Europa (41.427 litri ). Seguirà degustazione di vini pregiati. Dalla cantina, saliremo su un’ imbarcazione e con la crociera nel golfo scoprirete la nostra piccola ma bella costa. Cena e alloggio.

4. giorno: STICNA – DOLINA GRADOV (Valle di castelli) – OTOCEC
Dopo la colazione, l’itinerario proseguirà verso Sticna, significativo e famoso monastero cistercense. Qui troveremo il Museo sloveno della religione. Esso conserva anche la più antica e ricca collezione di manoscritti in latino del paese (Manoscritti di Sticna). Visiteremo la Basilica della Madonna Triste. Ci sarà la possibilità di acquistare medicinali a base di erbe del rinomato padre Simon Asic. La prossima sosta sarà nella cittadina di Zuzemberk. Ci avvicineremo al Krka dove potremo ammirare bellissime rive in tufo, dove scorre limpido e ritmico il fiume Krka. Nello stesso momento si apre la favolosa e pittoresca vista sulla tipica fortezza medioevale, imponente e dominante nella sua posizione sulla roccia a strapiombo. Dopo il pranzo, saliremo sopra una collina fino la chiesa di S. Ermacora e S. Fortunato. La chiesa, bruciata nella II° Guerra mondiale, nell’anno 1994 fu restaurata. Da qui, si viene conquistati dallo stupendo panorama sulla valle. La nostra prossima meta, si snoderà lungo la pittoresca valle del fiume Krka fino al paese Dvor, dove troveremo il Forno fusorio (un ricordo della fonderia del ferro dei duchi Auersperg), e dove hanno realizzato intere costruzioni di ponti e macchine. La nostra prossima fermata sarà Soteska, dove visiteremo Hudicev turn (Torre del diavolo) con dipinti del maestro barocco Almanach (17° sec.) e imponenti rovine del castello. Ammireremo anche il castello Luknja (Precna) e Stari grad pod Grcevjem. Alla fine ci fermeremo sul primo e unico castello fluviale della Slovenia. Il castello di Otocec che si trova su un isolotto verde in mezzo al fiume Krka. Un nobile benvenuto e ricevimento ci darà la contessa che farà da guida sull’isola e nel castello e ci racconterà la ricca storia del luogo. Cena e alloggio

5.giorno: NOVO MESTO - PLETERJE - KOSTANJEVICA NA KRKI
Dopo la colazione seguirà la visita di Novo mesto- capitale della regione Dolenjska, (Bassa Carniola). Visiteremo Il Capitolo, la chiesa in stile gotico, il più antico monumento in muratura della città con un bellissimo dipinto di S. Nicola (opera del famoso pittore Tintoretto). Visiteremo anche il Museo della Dolenjska, ricco di scoperte archeologiche di valore ed importanza europea. Dopo discenderemo sul Glavni trg (Piazza principale). Le facciate ornate di arcate al pianoterra, offrono una piacevole sosta nei negozi e locali vivaci. Da Novo mesto, il nostro viaggio ci porterà fino a Šentjernej (S. Bartolomeo). Ci sarà una benefica sosta all’agriturismo per il pranzo. Proseguiremo la gita verso l’imponente Certosa di Pleterje, dove assisteremo ad una presentazione in multivisione, ed il Museo all’aperto, dove potrete ammirare le case tipiche d’architettura rurale di 200 anni fa. Alla fine, la nostra ultima sosta sarà a Kostanjevica na Krki, dove faremo la passeggiata lungo la vecchia città, situata all’abbraccio del fiume Krka. Visiteremo ’Forma Viva’- la mostra di notevoli sculture di legno, e la galleria del famoso pittore sloveno, Bozidar Jakac, che si trova nell’ex monastero cistercense. Cena e alloggio.

6.giorno: CELJE – PTUJSKA GORA – PTUJ
Colazione e poi viaggio verso città Celje. Prima saliremo sul Gornji grad, dove ci racconteranno la storia suggestiva di una delle più importanti famiglie europee del Medioevo, i Conti di Celje. Proseguiremo fino a Ptujska gora (Montagna di Ptuj), dove visiteremo la chiesa gotica Madonna Santa. A parere degli esperti di storia dell’arte, questo è il più prezioso monumento artistico in Slovenia. Il nostro percorso si fermerà a Ptuj, con una sosta piacevole per il pranzo in una delle tipiche trattorie popolari. Dopo il pranzo visiteremo Ptuj, città monumentale, stretta in mezzo al fiume Drava e Grajskim hribom (Monte del Castello). In alto è situato uno dei più maestosi e imponenti castelli della Slovenia - Ptujski grad (Castello di Ptuj). Al pianoterra del castello troveremo gli strumenti musicali, al primo piano le più belle sale del castello con i mobili meravigliosi, le tappezzerie e i quadri. Al secondo piano potremo ammirare maschere e figure tradizionali, da cui proviene Kurent, origine del culto pagano.

7. Giorno: BELA KRAJINA (Marca Bianca)
Subito, dopo la colazione, il nostro percorso di viaggiatori ci porterà alla Bela krajina. La prima destinazione sarà Rozanec, dove visiteremo il sacrario antico del dio persiano Mitra, la cui immagine ed immolazione è intagliata nella pietra e custodita in un eccezionale ambiente naturale. Proseguiremo attraverso Crnomelj fino al villaggio Veliki Nerajec. Questa località, nell’anno 2000, ha vinto lo speciale premio Europeo, per lo sviluppo rurale e per il restauro del villaggio. I padroni di casa ci offriranno ajdova potica (cubana di farina saracena) e ci mostreranno la casa di 200 anni. Pranzo a Dragatus. Dopo il pranzo andremo verso Adlesici, dove impareremo l’arte tipica di questa marca - filatura, tessitura e vedremo dipinte a mano, con precisione e delicatezza, le uova di Pasqua.(pisanice) Visiteremo anche un apicoltore. Nella successiva tappa visiteremo tre celebri chiese gotiche mete di pellegrinaggi: Tri Fare v Rosalnicah (Le Tre Parrocchie). Segue la visita della Cantina in Metlika, dove scopriremo segreti di enologia e assaggeremo vini tipici della zona. Cena e festa di “arrivederci” all’agriturismo. Più tardi ci sarà la possibilità di visitare una cantina vicina, con degustazione di vini e programma culturale (Quartetto maschile).